Sotto la pelle – Brandelli di cinema

 
É in arrivo un nuovo doppio appuntamento del progetto 1968 – 1969 Itinerari riBelli, promosso dall’Assessorato alle Politiche Culturali della Città di Rivalta di Torino e organizzato in collaborazione con Dinoitre Eventi, per rileggere grazie a tre protagonisti d’eccezione, a cinquant’anni di distanza, l’esperienza di un momento cruciale della storia del Novecento:

 

1968 – 1969 Itinerari riBelli

 
sabato 16 novembre

ore 18.00
Sala Conferenze
Biblioteca “Silvio Grimaldi” – Castello degli Orsini
via Orsini 7, Rivalta di Torino
(ingresso libero fino a esaurimento posti)
Incontro con ROBERTO COTRONEO e MARIO SESTI

ore 21.00
Auditorium Franca Rame
viale Cadore ang. via Gorizia, Rivalta di Torino
(ingresso libero fino a esaurimento posti)
Introduzione di MARIO SESTI
Musiche dal vivo di TEHO TEARDO

 

Sotto la pelle – Brandelli di cinema

 
La ribellione, la liberazione, la rivoluzione: gli spiriti guida del ’68 erano guidati da queste parole d’ordine. Eppure oggi, con il pathos della distanza, come direbbero i filosofi, ripercorrere quella stagione unica con mappe e schemi diversi può aiutarci a cogliere maggiori dettagli sotto la superficie, ad esplorare lembi ancora in ombra, a disegnare, nel passato, figure ancora celate in un contesto frastagliato e avverso.
E’ quello che faranno lo scrittore Roberto Cotroneo e il regista e critico cinematografico Mario Sesti con una conversazione che intende usare come utensili brandelli di cinema: la fine degli anni ’60 è segnata sotterraneamente dal mito del viaggio infinito (da Easy Rider a 2001 odissea nello spazio), dall’ossessione del mondo come festa immanente (da Hollywood Party a Satyricon) e dalla fantasia del corpo come luogo della fine della repressione e dell’inizio di mutazioni inarrestabili (da Grazie zia a La notte dei morti viventi). Nella prima parte, alle 18.00, nella Sala Conferenze del Castello degli Orsini, le immagini di quei film si alterneranno all’analisi e allo scambio delle voci degli ospiti e curatori, mentre alle 21.00, nella seconda parte, presso l’Auditorium Franca Rame, il musicista e compositore Teho Teardo le sonorizzerà dal vivo.
Le immagini, la musica, le parole: tre linguaggi che rievocheranno intrecciandosi, alternandosi, sommandosi (e anche, un po’, contaminandosi) i fantasmi collettivi di un’epoca che non ha mai smesso di infestare il nostro immaginario.

 
roberto-cotroneo

Roberto Cotroneo (Alessandria, 1961) è un giornalista, scrittore e fotografo italiano. Nel 2017 si è tenuta alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma la sua mostra fotografica: Genius Loci. Nel teatro dell’arte. Il suo ultimo libro è Niente di personale (La nave di Teseo, 2019).

 
mario-sesti

Mario Sesti (Messina, 1958), tra i curatori della Festa del Cinema di Roma, è critico cinematografico e regista. Quest’anno un suo film su Bernardo Bertolucci (No End Travelling) è stato selezionato dal Festival di Cannes, e un altro (Mondo Sexy) dalla Mostra del Cinema di Venezia nella sezione Giornate degli Autori.

 
teho-teardo_photo-claudia-pajewski

Teho Teardo (Pordenone, 1966) è un musicista, compositore e sound designer italiano, autore di colonne sonore per film e documentari. Ha collaborato con molti artisti italiani e internazionali, e tra questi Nurse with Wound, Ramleh, Pacific 231, Cop Shoot Cop, Zeni Geva, Blixa Bargeld, Alexander Bălănescu, James George Thirlwell, Motus e Chiara Guidi.
Rilevante è il suo impegno nel mondo del cinema, con la realizzazione di colonne sonore per i più importanti registi italiani: Gabriele Salvatores, Paolo Sorrentino, Andrea Molaioli, Guido Chiesa, Daniele Vicari, Stefano Incerti e Claudio Cupellini tra i tanti, divenendo nel giro di pochi anni un riferimento per la musica cinematografica. I riconoscimenti non sono mancati: primo fra tutti il David di Donatello per il film Il Divo di Paolo Sorrentino ma anche il Nastro d’Argento per Lavorare con lentezza e L’amico di famiglia; sempre grazie alle musiche composte per Lavorare con lentezza, si è aggiudicato il Ciak d’Oro nel 2005 e nel 2009 il Premio Ennio Morricone all’Italia Film Fest. Ha inoltre ricevuto diverse nomination al Nastro d’Argento e David di Donatello.

 

PER INFORMAZIONI:
CITTÀ DI RIVALTA DI TORINO
Ufficio Cultura
Tel. 0119045585
www.comune.rivalta.to.it
email: cultura@comune.rivalta.to.it

dinoitre | progetti ed eventi intorno ai libri
via Satrico 11/B, 00183 ROMA
facebook.com/dinoitre
www.dinoitre.it